CERCA NEL SITO





Rivista Telematica Nuova Didattica


BENVENUTO NELLA RIVISTA TELEMATICA NUOVA DIDATTICA
Una finestra della Scuola italiana aperta al mondo

Numero IV - Anno 2016 - ISSN: 2283-723X
Periodico Trimestrale - Luogo di pubblicazione: Savona (Italia)

Il sito della Rivista Telematica Nuova Didattica è il risultato di una decennale esperienza degli studenti e docenti che si sono e si stanno confrontando con una didattica aperta anche nei confronti della Rete. Dal 1998 ad oggi il sito si è arricchito con nuove proposte: articoli, contributi delle Università, settore internazionale aperto alle esperienze europee nella fattispecie, l'importante collegamento con l'Association Internationale des Professeurs de Philosophie e la raccolta delle Journées de Philosophie indette dall'Unesco. Altri settori si dimostrano attenti ai Servizi e sono aggiornati. La ricerca si confronta con la didattica ed il mantenimento della memoria di tali procedure nel tempo.



18 settembre 2016 - 19 settembre 2016

Un giorno significativo per la ridefinizione del significato, o meglio, dei significati, del termine Educazione.

La commissione internazionale per il finanziamento delle possibilità dell'educazione nel mondo il 18 settembre ha concluso i suoi lavori, presso le Nazioni Unite a New York, con un rapporto che è necessario divulgare e diffondere capillarmente.

La Direttrice Generale dell'Unesco ha esortato la comunità mondiale ad accentuare i suoi sforzi e ad esaminare le conclusioni del predetto rapporto.
Dare priorità all'Educazione è indispensabile al fine di combattere la povertà, la violenza, la fame o la malattia.

Dare ai giovani delle competenze per edificare delle società più rispettose dell'ambiente e più inclusive.
Nel Luglio 2015 si erano già lanciate queste priorità.

"L'educazione salva delle vite, è portatrice di speranza, rinforza la dignità, previene l'estremismo, facilita l'inclusione sociale e favorisce la mobilità sociale".

Queste parole ci incoraggiano a proseguire al fine di garantire nel mondo intero un primato dell'Educazione. Educazione significa emancipazione e sviluppo.

Un programma di développement durable verso un orizzonte proiettato nel 2030.
L'educazione stessa si dovrà trasformare radicalmente per realizzare tutte le sue enormi potenzialità. L'educazione mette in evidenza tutte le sfide alle quali l'umanità ed il pianeta sarà chiamato, al confronto dinanzi a queste sfide. Sicuramente il rispetto dell'ambiente dovrà assumere una priorità. Solo un sistema educativo equo potrà essere propizio alla crescita, quest'ultima però dovrà fare propria la coabitazione pacifica dei popoli.

Il rispetto delle culture minoritarie, delle lingue si associa al rispetto dell'armonia degli ecosistemi.
Senza competenze, senza risorse economiche, però, quanto predetto diviene insostenibile.
Lanciare una sfida significa porci dei termini ed entro il 2030 l'insegnamento secondario del secondo ciclo dovrà espandersi nei paesi più poveri permettendo di strappare dalla povertà 60 milioni di persone nel 2050.

Come si ribadisce più volte che l'educazione è la risorsa per allontanare gli uomini dalla violenza e dai conflitti.

Riccardo Sirello, Direttore Responsabile della Rivista Telematica Nuova Didattica - IV, 2016





 



ULTIMI INSERITI

Recensioni:
«n. IV - 2016 - Silvia Iacaccia - La guerra: conflitto identitario?»
Attività:
«n. III - 2016 - Incontro con l'altro, incontro con gli altri: identitá e differenza» (UNESCO 2016)
Didattica:
«n. III - 2016 - Maria Anna Formisano - La formazione permanente nella società della conoscenza»
Recensioni:
«n. II - 2016 - Carlos Luis Zafón - Il Palazzo della Mezzanotte» di Antonio Stanca
Internazionale:
«n. IV - 2016 - Convegno Internazionale - Merano 3-4 aprile 2017»


Scienza online - scambio link intelligente - Scambio link Segnalato da Abc Italy

Licenza Creative Commons

Scambio Link

EstroBarocco.com